Algerino rapina un supermercato. “Sono un clandestino e non devo pagare”

Cerca di non pagare la spesa, reagisce con pugni e spintoni: arrestato.
I Carabinieri di Forlì nella serata di venerdì hanno arrestato un uomo di 42 anni di nazionalità algerina, disoccupato e residente a Forlì, con l’accusa di rapina impropria.

(forlitoday) I Carabinieri di Forlì nella serata di venerdì hanno arrestato un uomo di 42 anni di nazionalità algerina, disoccupato e residente a Forlì, con l’accusa di rapina impropria. Mancavano pochi minuti alle 17 quando l’uomo si è presentato alla cassa del supermercato “DiPiù” di via Colombo a Forlì per pagare i pochi generi alimentari messi nel carrello. Ma l’addetto all’antitaccheggio si è accorto che sotto il cappotto il 42enne stava occultando alcune scatolette di alimenti, con l’obiettivo di non pagarle.

A quel punto il vigilante, assieme al cassiere, ha provato a bloccarlo, ma lo straniero  è riuscito a divincolarsi dopo aver colpito con alcuni pugni e spintoni i due e darsi alla fuga. Sulla base della descrizione e delle immagini di telecamere di videosorveglianza i Carabinieri si sono posti alla ricerca dell’autore che è stato individuato e fermato nella tarda serata nel centro storico e arrestato con l’accusa di rapina impropria. Al termine delle formalità, l’algerino è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione del Giudice. Per il cassiere è stato necessario ricorrere ad accertamenti diagnostici presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile per contusioni e traumi al basso ventre.

I Carabinieri di Forlì nella serata di venerdì hanno arrestato un uomo di 42 anni di nazionalità algerina, disoccupato e residente a Forlì, con l’accusa di rapina impropria. Mancavano pochi minuti alle 17 quando l’uomo si è presentato alla cassa del supermercato “DiPiù” di via Colombo a Forlì per pagare i pochi generi alimentari messi nel carrello. Ma l’addetto all’antitaccheggio si è accorto che sotto il cappotto il 42enne stava occultando alcune scatolette di alimenti, con l’obiettivo di non pagarle.

A quel punto il vigilante, assieme al cassiere, ha provato a bloccarlo, ma lo straniero  è riuscito a divincolarsi dopo aver colpito con alcuni pugni e spintoni i due e darsi alla fuga. Sulla base della descrizione e delle immagini di telecamere di videosorveglianza i Carabinieri si sono posti alla ricerca dell’autore che è stato individuato e fermato nella tarda serata nel centro storico e arrestato con l’accusa di rapina impropria. Al termine delle formalità, l’algerino è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione del Giudice. Per il cassiere è stato necessario ricorrere ad accertamenti diagnostici presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile per contusioni e traumi al basso ventre.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*