Boschi, Gentiloni, Renzi e Boldrini tifavano per la Clinton. Ora è il vostro turno

Dalla Boldrini a Renzi: ecco chi tifava Hillary

Boschi, Gentiloni, Renzi, ma anche Boldrini e diversi dem: dopo l’endorsement per Hillary devono fare i conti con Trump

La vittoria di Trump è una sorpresa. A nulla sono serviti i sondaggi e quelle sirene che davano per favorita la Clinton. 

boschi-boldriniMa adesso qualcuno dovrà spiegarlo a chi in Italia si era esposto a favore di Hillary e scaricando di fatto il nuovo presidente repubblicano. Il governo italiano e soprattutto diversi esponenti del Pd avevano dichiarato senza mezzi termini di appoggiare la corsa della Clinton.
“Non credo che Trump vinca, ma non c’è dubbio che se vincesse la differenza sarebbe enorme, non solo sul tema migratorio ma su tante altre questioni”, aveva detto qualche giorno fa il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. E come se non bastasse Matteo Renzi in diverse occasioni si è apertamente schierato con Hillary Clinton, unico tra i leader europei, insieme alla Merkel, che ha preso posizione pubblicamente sul voto per la Casa Bianca. E in questa carrellata di “clintoniani” c’è spazio anche per il ministro Maria Elena Boschi che ha espresso il suo appoggio a Clinton presenziando alla Convention dei democratici a Filadelfia. Il suo selfie col marito ed ex presidente Usa Bill ha fatto il giro del web. Infine non poteva mancare Laura Boldrini che ha definito la nomination della Clinton un “passaggio storico che aiuterà le donne di tutto il Pianeta ad andare avanti”. (fonte)

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*