Imbarazzante Italia. Il governo Renzi penultimo al mondo per efficienza

Il governo italiano è (quasi) il più inefficiente al mondo.

renzi

Matteo Renzi (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Penultimi, dietro a Paesi come Libia, Angola e Ciad e davanti soltanto al Venezuela: così secondo la relazione annuale del ‘World Economic Forum’ che ha stilato una rilevazione a carattere internazionale intitolata “Rapporto sulla competitività globale 2014”, l’Italia si piazza per quel che riguarda l’efficienza dei governi nazionali. Un vero e proprio schiaffo per il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e per il suo percorso di riforme.

C’è da dire che a leggere le prime posizioni tra i governi più efficienti un po’ viene da sorridere: si tratta di statarelli come Singapore e Hong Kong, oppure di “certezze” come Finlandia, Svizzera e Lussemburgo. Sorprende, e non poco, il settimo posto del Ruanda. Il Belpaese arranca anche nella classifica delle economie più competitive, appena 59esimo. Malissimo i dati sull’efficienza del mercato del lavoro (dove siamo 136esimi su 144) e dallo sviluppo del mercato finanziario (119esimi). Decisamente meglio i dati sul sistema sanitario e scolastico: siamo al 22esimo posto.

Bene anche il settore del turismo, che ci vede all’ottavo posto, anche se potrebbe andare meglio, perché secondo gli analisti pesa “la scarsa priorità data al turismo, i prezzi alti e la pressione delle tasse”. Infatti l’Italia è quinta per risorse naturali e culturali, 13esima per le infrastrutture, ma paga il dazio per competitività dei prezzi (133esima) e sostegno alle imprese (127esima). Dati, insomma, rispetto ai quali si può lavorare, magari mettendo da parte l’eccessiva sicumera che caratterizza spesso i nostri governi.
(fonte)

Comments

comments