Immigrati, Pd accelera: “Cittadinanza entro l’anno”

Il testo della norma che prevede la cittadinanza italiana ai ragazzi di origine straniera cresciuti nel nostro Paese è fermo in Commissione Affari Costituzionali

Il Pd mette il piede sull’acceleratore sulla legge per la cittadinanza. 
Il testo della norma che prevede la cittadinanza italiana ai ragazzi di origine straniera cresciuti nel nostro Paese è fermo in Commissione Affari Costituzionali. Ma adesso i dem vogliono accelerare per approvare la norma entro la fine dell’anno. “Non è giusto dare la colpa al Senato, qui c’è un partito che sulla legge per la cittadinanza sta facendo ostruzionismo e quel partito è la Lega”, afferma la relatrice del testo Doris Lo Moro. In un’intervista a Repubblica la dem dichara di voler dare una spinta ai lavori in Commissione per poi far approdare il testo in Aula: “Mi riconosco e faccio mia la richiesta di approvare la legge entro la fine dell’anno”. La dem spiega i motivi del ritardo: ” Non possiamo dire che la Camera ha dato il via libera e ora è il Senato a bloccare la legge perché potrebbe essere il contrario se l’iter fosse stato inverso. Non è colpa del Senato, ma come sempre avviene di fronte a un tema sul quale non c’è consenso la norma si blocca alla seconda Camera. E’ un tema delicato sul quale in commissione ci sono ottomila emendamenti”. All’orizzonte c’è il referendum del 4 dicembre e di fatto il Pd attende quella data per sbloccare successivamente l’iter della norma. Un passaggio rischioso. L’esito del referendum potrebbe ribaltare i lavori in parlamento. Ma la Lo Moro ribadisce il suo piano: “Me ne rendo conto, ci misureremo su questo tema con l’Ufficio di Presidenza e con il governo. Ad ogni modo non voglio essere relatore di un provvedimento che resta impantanato e se le cose non si sbloccano userò tutti gli strumenti a mia disposizione per farlo passare”. (fonte)

 
 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*