La leghista che insultò la Kyenge ora ha una love story con un nero

Barbara Beggi era finita al centro di un caso per un post su Facebook ed era stata accusata di razzismo. Ma ora ha un fidanzato del Congo

leghista negro

Barbara Beggi, la consigliera leghista di Castelfranco Veneto che insulto’ l’ex ministro Kyenge

L’hanno sepolta di insulti dopo cheaveva condiviso su Facebook un post dal sapore razzista contro l’ex ministro Cecile Kyenge. Lei aveva provato a giustificarsi, a spiegare che era tutto fuorché razzista, ma alla fine si dimise dal Consiglio. Ieri, però, si è scoperto che l’ex consigliera leghista Barbara Beggi, etichettata da un anno come «razzista», è fidanzata con un ragazzo originario del Congo.


Kyenge «cesso», Boldrini «mongola»
scuse forzate della leghista su Fb

Insulti sul social network, la consigliera risponde: «Non era un mio post ma di altri che io “goliardicamente” ho ripubblicato»

La leghista Barbara Beggi

CASTELFRANCO – «Le disgrazie non vengono mai sole. In Europa saremo rappresentati da questo cesso» l’insulto che, postato su Facebook, la consigliera leghista di Castelfranco Barbara Beggi ha lanciato contro l’ex ministro Cecile Kyenge, neo eletta al Parlamento europeo per il Pd e la presidente della Camera Laura Boldrini, definendola «mongoloide» e minacciandola: «Le caverei gli occhi».La leghista castellana risponde: «Mi scuso per quel post sulla Kyenge, se può in qualche modo aver offeso lei o chi rappresenta. Non era un mio post ma di altri (pare della pagina Afdc di Facebook, ndr) che poi io “goliardicamente” ho pubblicato a mia volta. Non era di tipo razzista, anche perché chi mi conosce bene sa che non lo sono affatto. La mia più grande e storica amica è una bellissima ragazza di colore. E non credo che “cesso” si possa definire un termine che esprime razzismo. In futuro mi guarderò dal pubblicare certi link che possano in qualche modo essere offensivi. Ricordo che Facebook è un social network dove si esprimono opinioni e dove, sappiamo molto bene, gira di tutto. “Cesso” non sarà un complimento, ma non è neanche un’offesa che merita tutta questa attenzione».


Boldrini «mongoloide» e la Kyenge
«un cesso»: leghista nella bufera

Boldrini «mongoloide»<br /><br /> e la Kyenge<br /><br /> «un cesso»:<br /><br /> leghista nella buferaConsigliera leghista sotto accusa per aver offeso su Facebook l’ex ministro Cécile Kyenge e il presidente della Camera Laura Boldrini.

A finire nell’occhio del ciclone Barbara Beggi che ha insultato la Kyenge, neoeletta al Parlamento europeo, diffondendo una foto dell’ex ministro con la scritta “Le disgrazie non vengono mai da sole, in Europa saremo rappresentati da questo cesso”; ma non sono mancate parole forti neppure per Laura Boldrini, definita “mongoloide”, oltre all’augurio per il premier Matteo Renzi: “Un bel cagotto per 2/3 anni”.

I commenti della leghista non sono passati inosservati, tanto che la segreteria e i consiglieri comunali del Pd hanno pensato bene di “fotografare” la pagina Facebook della Beggi e denunciare pubblicamente il fatto, chiedendo una censura immediata da parte della Lega Nord. «La nostra città – scrivono – ha dimostrato di volere il cambiamento, non può essere così infimo e razzista il livello dei nostri amministratori. La segreteria del PD castellano, insieme con il gruppo consiliare PD-Lista Sartor, esprimono indignazione e sconcerto per i contenuti offensivi postati in rete attraverso il proprio profilo Facebook dalla consigliera comunale di maggioranza Barbara Beggi. Offese incivili nei confronti dell’On.Cécile Kienge che ancora una volta esulano dal confronto fra idee politiche e invece dimostrano come gli attacchi all’ex ministro affondino le proprie radici nel più triviale razzismo».

(fonte)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*