La prefettura di Prato stanzia 20 milioni di € per 900 migranti

Profughi, cercasi operatori per accoglierne fino a 900. Bando della prefettura da 20 milioni

Profughi, cercasi operatori per accoglierne fino a 900. Bando della prefettura da 20 milioniIl bando per l’affidamento del servizio di accoglienza scade il prossimo 17 gennaio. Offerta rivolta a associazioni, enti, raggruppamenti temporanei di imprese, cooperative e fondazioni. Ogni richiedente asilo non dovrà costare più di 33 euro al giorno

Nove milioni per l’accoglienza dei richiedenti asilo tra marzo e dicembre 2017, quasi 11 per il 2018. Ammonta a 20 milioni la gara bandita dalla prefettura di Prato rivolta ad associazioni, enti, raggruppamenti di imprese, cooperative e fondazioni che abbiano nei propri fini istituzionali quello di operare in un settore pertinente con i servizi di assistenza e accoglienza. Ovviamente, chi partecipa deve essere in grado di dimostrare di sapere e poter gestire l’intera filiera dell’accoglienza, dalla gestione amministrativa ai servizi di pulizia e igiene ambientale, dalla fornitura dei pasti ai servizi per l’integrazione, dalle attività sanitarie ai servizi di trasporto. Chi si aggiudicherà il bando, dovrà avere a disposizione strutture ricettive con capienza non superiore a cento persone; le strutture saranno valutate dalla prefettura prima dell’assegnazione del servizio. Tra marzo e dicembre del prossimo anno le stime parlano di 900 posti che potrebbero essere necessari nella provincia di Prato per l’accoglienza con un costo che non dovrà superare i 33 euro al giorno per ogni ospite.

Il bando di gara prevede poco più di nove milioni per il periodo marzo-dicembre e quasi undici nel caso il servizio dovesse venir ripetuto anche per tutto il 2018, per un importo complessivo che sfiora i 20 milioni di euro. Il bando di gara resta aperto fino al 17 gennaio e per l’affidamento del servizio sarà tenuto conto dell’offerta economica più vantaggiosa.   
(fonte)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*