Milano, in due mesi spesi 700mila € per 300 clandestini. Ecco il documento della prefettura

QUANTO CI COSTA L’ACCOGLIENZA: Gli immigrati alla caserma Montello di Milano. Per due mesi, 700mila euro

Foto ANSA

Foto ANSA

Presentiamo in esclusiva i documenti della Prefettura del capoluogo lombardo, da cui si ricava la cospicua cifra che verrà a costare ai contribuenti italiani la temporanea accoglienza dei 300 clandestini

C’è ancora qualcuno, solitamente a Sinistra, che si ostina a dire che l’accoglienza non fa girare un fiume di denaro. Il documento che Il Populista ha recuperato è il decreto della Prefettura di Milano con cui, “al fine di fronteggiare il perdurante e massiccio afflusso di migranti sul territorio metropolitano milanese”, si collocano 300 immigrati temporaneamente ospitati in tendopoli nella caserma Montello di Milano.

Scorrendo il documento, la Prefettura informa che l’assegnazione non è avvenuta tramite bando ma con compilazione di graduatoria “mediante interpello degli operatori convenzionati”, ai quali, per “l’erogazione del servizio ai migranti” verranno corrisposti, 31 euro netti al giorno per clandestino, per il periodo 1 novembre 2016 – 15 gennaio 2017.

Ciò che è interessante sottolineare, facendo quattro conti, è la cifra netta che lo Stato stanzia per l’accoglienza, in questo caso per una sola struttura del milanese. 31 euro per 76 giorni sono 28.000 euro, che moltiplicati per 300 ospiti fanno la ragguardevole cifra di 706.800 euro per due mesi e mezzo. Denaro pubblico, tanti soldi, non bruscolini…
(fonte)

Comments

comments