Protesta per il parcheggio a Cittadella e viene picchiato a sangue

Sessantenne in prognosi riservata all’ospedale. Preso a pugni perché ha ripreso un automobilista

CITTADELLA. L’auto non è parcheggiata in maniera adeguata, un residente lo fa notare all’automobilista responsabile, che per tutta risposta gli sferra un pugno in pieno viso, spedendolo all’ospedale. Poteva avere conseguenze persino tragiche il battibecco scoppiato nella serata di domenica in via Pascoli, a Cittadella.
Ad avere la peggio è stato un 66enne, che abita nella zona. L’allarme è scattato alle 18, sul posto sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione, che hanno raccolto alcune testimonianze per dare un volto all’aggressore.
Secondo i primi accertamenti, il cittadellese – accortosi che l’automobilista, pare di colore, aveva posteggiato il mezzo al di fuori degli spazi consentiti, intralciando così la circolazione – ha richiamato l’uomo, chiedendogli di spostare il veicolo. Una richiesta che non sarebbe però stata accolta serenamente dall’automobilista.
I toni tra i due si sarebbero quindi accesi, al punto che l’aggressore ha piazzato un pugno in pieno viso al residente. Il malcapitato ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra. L’altro ne ha approfittato per salire in auto e allontanarsi da via Pascoli.
Il cittadellese, stordito e dolorante, non è riuscito ad alzarsi da terra finché non è passato casualmente un ciclista, che l’ha notato steso sull’asfalto con il viso coperto di sangue. Il soccorritore si è messo quindi in contatto con il 118. Sul posto è arrivata

dopo pochi istanti un’ambulanza, che ha trasferito il malcapitato nel vicino pronto soccorso.
Il ferito è ricoverato in ospedale in prognosi riservata, ma non è un pericolo di vita. È caccia aperta al picchiatore. (fonte)

Comments

comments