Pusher a processo in tribunale, 100 senegalesi invadono l’aula e lo liberano

Intervengono polizia e carabinieri. Alla fine è stato rilasciato. Pusher a processo in tribunale, 100 senegalesi invadono l’aula

Pusher a processo in tribunale, 100 senegalesi invadono l'aulaGENOVA – Hanno fatto irruzione in aula in quasi cento per “sostenere” il loro connazionale arrestato dai carabinieri la sera prima mentre spacciava nel centro storico. Per disperdere la folla non autorizzata nel tribunale di Genova sono dovute intervenite due volanti della polizia e i carabinieri della stazione Maddalena.

I manifestanti sono stati fatti allontanare ma rischiano una denuncia per manifestazione non autorizzata e interruzione di pubblico servizio. L’invasione è avvenuta questa mattina, al terzo piano di palazzo di giustizia dove si stava celebrando il processo per direttissima nei confronti di un pusher senegalese di 45 anni.

Mentre le parti discutevano si sono presentati in 100 connazionali. L’uomo era stato fermato ieri sera sera mentre consegnava una dose di crack a un cliente. I carabinieri, inoltre, durante la perquisizione in casa gli hanno trovato anche 2535 etichette di marchi contraffatti e una dose di cocaina. Alla fine il pusher è stato rilasciato ma dovrà presentarsi in caserma due volte alla settimana per l’obbligo di firma. (fonte)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*