Renzi in tv: “Sono molto cattivo, arrogante e pure… idiota”- Video

La confessione di Renzi: “Il mio difetto? Sono cattivo”
renzi-tvRenzi si racconta da Minoli: “A volte sono arrogante e impulsivo”. E sulla moglie: “Mi dà una mano, ma non vuole apparire”

“Forse sono troppo cattivo – ammette il premier durante l’intervista a Faccia a faccia – a volte arrogante e impulsivo, altrimenti non le avrei risposto così”. Una confessione che affida alle telecamere mentre parla di referendum, riforme costituzionali e futuro del Partito democratico. Una confessione che riecheggia nelle orecchie del telespettatore il celebre episodio dello “stai sereno” in un tweet rivolto a Enrico Letta. “È una delle cose che più mi rode dentro – ammette il premier – perché sono stato molto sincero con Enrico”.

“Finisce sul filo di un milione di voti”. Renzi guarda al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. I sondaggi lo danno in svantaggio. Il fronte del No è nettamente in avanti. E, in caso di sconfitta, per il premier rischia di essere una sonora batosta. “Il tema dello spread non mi fa paura – assicura – nemmeno in caso di vittoria del No”. Eppure l’orizzonte è tutt’altro che roseo. Perché nel caso in cui vinca il no per il governo si apre il baratro. Le opposizioni hanno già chiesto un passo indietro del premier in caso di sconfitta. E lo stesso Partito democratico non è poi così compatto attorno alla figura di Renzi. Il tutto con il fiato sul collo dell’Unione europea che lo aspetta al varco per il via libera alla manovra economica. Una partita, quella di Bruxelles, che il premier rischia di perdere. “Se loro continuano così – minaccia – certo che non firmerò il bilancio”.

Dopo i giorni della Leopolda, che l’hanno sempre vista al suo fianco, Renzi parla della moglie Agnese Landini. “È la madre dei miei figli, non ha desiderio di apparire o decidere chi sa cosa”, dice il presidente del Consiglio rispondendo alle domande di Minoli. “Fa il suo mestiere, che è quello dell’insegnante – conclude – fa benissimo la mamma e mi dà una mano”. (fonte)

Il primo protagonista della nuova trasmissione Faccia a Faccia di Giovanni Minoli è il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Sul tema Referendum il Primo Ministro dice che si deciderà sul filo di un milione di voti e nega in caso di vittoria del no un eventuale rimpasto del Governo, dimenticando di aver promesso le dimissioni in caso di sconfitta. Poi aggiunge: “Avrei voluto vivere un anno all’estero. Un po’ mi manca, e non solo per il mio inglese.” Rispondendo al giornalista su quali siano i suoi difetti, il premier si lascia sfuggire: “Talvolta sono troppo cattivo, un po’ arrogante – immediatamente dopo, avendo capito di aver fatto una gaffe, Renzi cerca di correggere il tiro mettendoci la classica pezza – e talvolta sono impulsivo altrimenti non le avrei risposto così”

Comments

comments