Roma: incendi alla Croce Rossa e in via Cupa nelle sedi per i rifugiati – Video

Denunciata una clochard che aveva acceso un barattolo di alcol in macchina per scaldarsi per il rogo nel centro a Monteverde che ospita più di 400 migranti e finito varie volte al centro di polemiche. Distrutte due ambulanze, un furgone e un’auto di servizio. In corso indagini. Fiamme anche nel centro sgomberato mesi fa sulla Tiburtina

abilanza-fuocoNotte di roghi nei centri migranti: è andato a fuoco l’ex centro di accoglienza Baobab di via Cupa, al Tiburtino, per rifugiati in questo caso transitanti: il centro è deserto dopo lo sgombero di qualche mese fa. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 2.30. I vigili del fuoco sono intervenuti in forze per spegnere le fiamme che sono state domate soltanto all’alba. E’ anche crollato il tetto dell’edificio su una superficie di circa 300 metri quadri. Non ci sono feriti ma si indaga sulle cause dell’incendio.

Roma: a fuoco i centri migranti della Croce Rossa e in via CupaLa senzatetto di via Ramazzini

Incendio nella tarda serata di giovedì anche nel centro della Croce Rossa in via Ramazzini, a Monteverde, dove sono ospitati in due tendopoli più di 400 rifugiati. Quattro veicoli della Cri (due ambulanze, un furgone, un’auto di servizio) sono andati a fuoco: polizia ha infatti denunciato una clochard di 45 anni che per scaldarsi all’interno della propria auto, una Peugeot, utilizzava un barattolo di latta nel quale versava dell’alcol che poi incendiava. Giovedì notte le fiamme si sono sviluppate proprio all’interno della vettura e si sono propagate ai veicoli della crisi prima dell’intervento dei vigili del fuoco. Commenta Debora Diodati, Presidente Croce Rossa di Roma: «Per fortuna la signora senza dimora non ha riportato gravi danni e non c’è stato nessun ferito. Certo abbiamo i danni ai nostri mezzi. Credo che questo episodio sveli ancora di più il dramma di chi vive per strada soprattutto in periodi di freddo intenso. Una realtà a cui Croce Rossa è vicina nel fornire assistenza anche in queste ore sul territorio di Roma. Credo, però, che sia urgente e necessario trovare soluzioni più strutturate per dare riparo a queste persone. E’ disumano che ci siano persone costrette a vivere in condizioni così precarie». I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere le fiamme e impedire che si potessero propagare sia ad altri veicoli sia alle strutture del centro.

Roma: a fuoco i centri migranti della Croce Rossa e in via CupaLa convenzioni per i migranti

La convenzione fra Croce Rossa e prefettura per l’accoglienza dei rifugiati scadeva il 31 dicembre scorso ma è stata rinnovata fino alla fine di gennaio in attesa di trovare una sistemazione agli ospiti, che proprio a metà dicembre avevano manifestato in strada chiedendo di lasciare le tendopoli.

Le polemiche per via Cupa

Nei mesi scorsi forti polemiche sono seguite alla chiusura del centro baobab di via Cupa, e sono proseguite anche nei giorni scorsi quando, come al hanno spiegato i volontari, è saltato il tavolo con il Comune per il reperimento di una struttura alternativa. 

(fonte)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*