Condannato per pedofilia, torna a guidare lo scuolabus

IL CASO A BOLZANO Un autista 50enne, a luglio condannato per pedofilia dal tribunale diBolzano, è tornato ad accompagnare le ragazzine a scuola, scatenando la rivolta dei genitori. L’ uomo, proprietario di una ditta di trasporto con i pullman, da molti anni ha in concessione i collegamenti di un piccolo paese a dieci chilometri dalla provincia…

Senza biglietto, il capotreno li intima di scendere e le “risorse lo aggrediscono e spaccano i vetri per ripicca

Gargazzone, sassata al treno e botte al controllore Quattro ragazzi (due minorenni) sorpresi senza biglietto a fatti scendere, rompono i finestrini e aggrediscono il capotreno GARGAZZONE. Non ne volevano sapere di pagare il biglietto ferroviario per la tratta da Bolzano a Merano così, una volta fatti scendere, hanno sfogato la loro rabbia contro tutto. I…

Il fotoreportage dei profughi «Siamo stufi, dateci un lavoro»

Coi telefonini hanno documentato una giornata: girovaghiamo senza poter fare nulla BOLZANO. «Invisibili. Se vuole darci una definizione scriva pure invisibili».Rahid (nome di fantasia, ndr) è un cittadino afgano di 22 anni, profugo e con una straordinaria lucidità nell’analizzare la propria condizione. Insieme a un gruppo di profughi ha realizzato un fotoreportage col telefonino inviandolo…

Alla Coop si può donare la propria spesa ai profughi

Koncoop provvederà a raddoppiare il dono dei clienti per far fronte all’emergenza migranti che sta colpendo il territorio altoatesino. Una scatola di tonno la mette il cliente e una l’aggiunge il supermercato. Koncoop lancia una singolare iniziativa a sostegno dell’emergenza profughi tendendo la mano a soci e consumatori e mettendoci del suo. Il meccanismo è…

Bolzano, profughi in rivolta: “Vogliamo almeno un autista e i soldi promessi dall’Italia”

Gli immigrati ospitati all’hotel Alpi si lamentano: “Lo Stato italiano aveva promesso di darci regolarmente dei soldi. Ma questo non sta accadendo” Il governo Renzi ha appena inviato 50 profughi, che vanno a rimpolpare il numero di immigrati presentii all’interno dell’hotel Alpi a Bolzano. I neoarrivati, però, non sembrano affatto gradire questa sistemazione e vorrebbero…

Profughi, Austria pronta a chiudere la frontiera con l’Italia per fermare l’esodo

Il governo sta valutando la sospensione de trattato di Schengen. E c’è chi vorrebbe l’esercito. Ogni giorno respinte 25-30 persone. BOLZANO (ilgazzettino) – L’Austria sta valutando la sospensione temporanea di Schengen e la reintroduzione dei controlli lungo la frontiera con l’Italia per fermare l’esodo di profughi verso nord. Quest’anno sono infatti 4.700 gli stranieri fermati…