Una novantenne regala la sua villa ai clandestini dopo aver visto gli sbarchi in tv

MARA, 90 ANNI: “LA MIA VILLA PER I MIGRANTI”

Storia di una nonna padovana che dopo aver visto in tv le immagini dell’ultimo sbarco finito in tragedia ha pensato che doveva fare la sua parte. Lasciando loro la sua villetta a due piani per ospitarli.

La solidarietà davvero non ha età. Se una nonnina padovana, Mara Gambato, 90 anni, dopo aver visto alla televisione le immagini drammatiche dell’ultimo sbarco di immigrati finito in tragedia ha pensato che doveva fare la sua parte. Lasciando loro la sua villetta a due piani per ospitarli. «Quando ha sentito alla Tv di quelle 800 persone morte in mare – racconta il nipote Sergio Ventura al Corriere del Veneto – e ha visto l’immobilismo dello Stato e delle istituzioni ha deciso di fare qualcosa».

Così lo ha chiamato e convinto a spostarla in un appartamento più piccolo per lasciare la sua casa a due piani di Sarmeola di Rubano ai profughi in arrivo. Per questo la signora Mara, una recente eredità che le ha permesso di incrementare un patrimonio gestito con l’oculatezza dei tempi andati, ha stipulato un regolare contratto di affitto, accontentandosi di metà del valore sul mercato dell’immobile, con l’associazione Percorso Vita onlus di don Luca Favarin, in modo che dieci migranti provenienti da Gambia e Guinea Bissau potessero avere un alloggio dignitoso in cui stare.

«Quando l’ho incontrata mi ha parlato della guerra e degli italiani all’estero – ha spiegato il sacerdote sempre al Corriere del Veneto – e poi della difficoltà di assistere immobile a questi drammi. La mia impressione è che vedendo la tragedia quotidiana dei profughi abbia in parte rivissuto le difficoltà patite da lei, dai suoi amici e coetanei». Per don Favarin, «è la dimostrazione di un’altra cultura veneta che, purtroppo spesso viene oscurata dall’intolleranza di certi». 
(fonte)

Comments

comments

Un pensiero su “Una novantenne regala la sua villa ai clandestini dopo aver visto gli sbarchi in tv

  1. e gli italiani in strada, che non arrivano a fine mese ecc. non toccano il cuore della dolce vecchietta in questione?

I commenti sono chiusi.