Video – La confessione choc dell’immigrato: ​”Tra noi ci sono anche terroristi”

I profughi smentiscono le teorie dei buonisti: “In Sicilia la polizia ferma i migranti ma alla fine li lasciano andare”

Che i controlli sui passeggeri dei barconi fossero un colabrodo lo sapevamo da tempo.
Ce lo avevano detto le forze dell’ordine, la magistratura, gli addetti sanitari: ce lo aveva detto, innanzitutto, il buonsenso.
Ora a confermarlo è anche un immigrato del Corno d’Africa, intercettato alla stazione ferroviaria di Bolzano: sui barconi possono nascondersi anche dei terroristi. A dispetto delle chiacchiere di chi per mesi ha insistito a dire che era assolutamente impossibile che tra i migranti potesse nascondersi anche un solo terrorista: “Arrivano con la barca in Sicilia, la polizia li ferma ma loro non vogliono restare – spiega – Vengono fermati perché a volte tra di loro può nascondersi un terrorista. Fanno la fotografia segnaletica e poi se ne vanno, la polizia li lascia andare.”

VIDEO – L’immigrato: “Sui barconi anche terroristi”

Tra i migranti di Bolzano, in gran parte cristiani che fanno di tutto pur di passare in Germania, sembra difficile che possa celarsi un potenziale terrorista intenzionato a colpire il nostro Paese in nome dell’ideologia islamista. Eppure tra chi arriva in Sicilia degli infiltrati ci sono, come conferma con realismo anche chi arriva proprio dall’Africa.
(fonte)

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*